Collezioni Uomo AMERICAN CREW

American Crew continua ad essere leader per quanto riguarda la cura dell’uomo. Con un impegno appassionato per lo stile maschile, il nostro scopo è quello di portare gli uomini nei saloni, fornire loro una grande nuova esperienza  e mostrare loro nuovi modi di integrare lo stile nella vita quotidiana.

Molti barbieri di quartiere sono scomparsi negli anni ’80 e ’90 e sono stati rimpiazzati da saloni principalmente per donne.

Ma i tempi sono cambiati, e gli uomini sono tornati...

American Crew riconosce il numero crescente di uomini che si preoccupano del loro aspetto e che vogliono apparire al meglio. Questa tendenza di consapevolezza della propria immagine non fa differenza di età ed ambiente.

American Crew è una delle aziende leader nel settore dell’haircare professionale a livello mondiale. Distribuita in Italia nei saloni Revlon Professional, la linea AC è stata la prima a rivolgersi alla clientela maschile, rispondendo alle sue necessità in ambito cosmetico con prodotti formulati appositamente sulle sue esigenze.

Tra i fan di American Crew ci sono anche numerose star del cinema, della TV e della musica: la pop band americana Maroon 5, Sean Hayes e Eric McCormack (Jack McFarland e Will Truman nella sitcom “Will & Grace”), Ben Affleck,Matt Damon e Justin Timberlake sono solo alcune delle celebrità che usano regolarmente i prodotti della linea che sono i più richiesti anche nei backstage delle produzioni cinematografiche e televisive di Hollywood.

Cosa rende American Crew così diverso dagli altri brand che sono sul mercato? Perché è così unico?
R: American Crew è un’azienda che ha scommesso sul business della cosmesi maschile. Altre aziende hanno creato linee di prodotti per uomini come reazione al successo American Crew. Inoltre, siamo un’azienda fondata da un parrucchiere per i parrucchieri. Ci siamo sempre impegnati con passione nella costruzione di un’industria della cosmesi maschile con l’obiettivo di portare gli uomini nei saloni. La costruzione del brand American Crew è stata offensiva e non difensiva e siamo eccitati dalla possibilità di crescere e muoverci in nuove direzioni nel tentativo di espandere ed aumentare l’industria cosmetica maschile.